Cinque motivi per comprare casa, adesso!

Il mercato immobiliare è stato negli ultimi cinque anni protagonista di una grande flessione, in termini borsistici questo movimento di tendenza ribassista è denominato “Orso” o “Bearish” che dir si voglia. Il riferimento ai mercati finanziari non è del tutto casuale, volenti o nolenti essi hanno condizionato e condizionano la vita di tutti noi, è infatti dipeso da essi e dal prodotto derivato in se l’effetto domino che ha causato la crisi dei  mercati immobiliari mondiali.

Tralasciando i dettagli del funzionamento degli strumenti finanziari complessi,  quali i derivati, analizziamo gli effetti della grande crisi e scopriamo perché ora più che mai è tempo di acquistare!

La domanda e l’offerta

domanda-offertaCome ogni mercato anche quello immobiliare è sintetizzato in domanda ed offerta, l’aumento o la diminuzione dell’una, o dell’altra, avrà un effetto direttamente o inversamente proporzionale sul prezzo.

L’esempio pratico è quello che noi tutti in italia abbiamo vissuto in primissima persona, negli ultimi anni i prezzi esorbitanti delle case hanno portato in fase di stallo la “domanda” congelando cosi il mercato, unitamente al difficile reperimento dei mutui a causa delle complicate condizioni patrimoniali delle banche, il mercato ha avuto un vero e proprio collasso registrando nel 2014 un calo del -40% di transazioni.

Il frutto di questo collasso è stato un graduale deprezzamento degli immobili che successivamente si è trasformato in una inesorabile discesa dei prezzi.

Cosa succede adesso?

Per evidenziare un trend negativo abbiamo bisogno di riferimenti positivi, ovvero per affermare che oggi il mio orologio Rolex vale meno rispetto a tre anni fa vorrà dire che lo stesso orologio aveva un valore di riferimento più alto e che ora dopo tre anni per “X” causa il prezzo che la “domanda” è disposta a pagare per il mio orologio è inferiore rispetto a prima.

Detto ciò abbiamo capito che per evidenziare un trend ribassista deve esserci stato precedentemente un trend che ha portato i valori di riferimento in alto, fino a raggiungere un punto nel quale il nostro prezzo ha subito una inversione dando luogo al nostro trend “Orso” (ribassista).

Nella borsa come nella fisica e come nella vita tutto è uguale o contrario, tutto è frutto di una causa ed un effetto, con questo voglio farvi capire che la crisi (la “causa”) ha portato al congelamento del mercato ed al successivo crollo dei prezzi immobiliari (effetto), tutto ciò avrà una reazione uguale o contraria, infatti se osserviamo il tutto da un’altra prospettiva possiamo affermare che l’abbassamento dei prezzi (in questo caso “la causa”) sta generando interesse all’acquisto per investitori e privati ed unitamente alle condizioni favorevoli dei tassi di interesse si stanno registrando aumenti sostanziali sia in termini di compravendite, sia in termini di mutui stipulati (effetto).

La domanda torna a crescere

Abbiamo analizzato come nei mercati la domanda e l’offerta di un determinato bene influenzino direttamente o indirettamente il prezzo. Abbiamo visto inoltre come nello specifico si è evoluto il mercato immobiliare in italia e come lo stesso si sia portato dal picco massimo dei prezzi del 2007 al minimo dei giorni nostri. Possiamo ora capire da soli ed affermare che la condizione attuale dei prezzi, dei tassi di interesse e delle particolari agevolazioni fiscali sta portando ad un graduale aumento della “domanda” e che la stessa porterà ad un fisiologico e graduale aumento dei prezzi.

Comprare adesso

Acquistare casa in questo specifico momento di mercato è tempo-di-acquistare-casasicuramente da considerare, attualmente il costo del denaro è ai minimi storici e per una “fortuita” serie di eventi anche i prezzi degli immobili lo sono, queste specifiche condizioni presagiscono una inversione “imminente” della curva dei prezzi. Oggi un mutuo a tasso fisso viene concesso ad un tasso medio del 2,55% il che vuol dire che spesso il costo di un affitto è pari o superiore all’importo del mutuo che dovremmo sostenere per l’acquisto dell’immobile stesso.

Il valore crescente

Abbiamo constatato che i fattori determinanti del mercato sono molteplici e che essi nel loro insieme portano ad un più che prospettabile scenario di mercato.

Attualmente il nostro trend di mercato che è appunto formato dall’insieme di tutti i fattori che abbiamo visto ha avuto un orientamento ribassista, ora però ci sono dei fattori che stanno influenzando positivamente il mercato e che gradualmente porteranno ad un punto di inversione, dal quale il nostro trend inizierà una faticosa e lunga salita trasformandosi da trend ribassista di tipo “Orso” in un trend rialzista di tipo “Toro” o “Bullish” che dir si voglia e renderà tutto ciò che si trova nel mercato più costoso e di maggior valore.

In parole povere voglio dire che se oggi comprassi l’orologio preso in esempio in precedenza ad un prezzo di mercato inferiore rispetto a tre anni fa e decidessi di tenerlo al polso per i prossimi cinque anni, il valore del mio orologio Rolex aumenterà gradualmente in quanto tutti nel corso di questi cinque anni hanno affannosamente cercato di acquistarne uno ad un “buon prezzo” contribuendo inconsapevolmente alla crescita della “domanda” e quindi simultaneamente all’aumento del “prezzo” del bene in oggetto, il tutto mi permetterà di vendere ora il mio orologio Rolex ad un prezzo superiore del 20% rispetto al costo di acquisto di 5 anni fa.

In conclusione, la curva dei prezzi sta realmente arrivando ad un’inversione, la domanda da porsi non è se il valore degli immobili risalirà, la domanda da porsi è “io avrò comprato in tempo?”. Il mercato come la vita è fatto di momenti, di cicli, questi iniziano si consolidano e poi svaniscono per poi ricominciare in forza uguale e contraria. Acquistare ora significa acquistare all’alba di un nuovo ciclo e beneficiare dunque di tutti gli effetti che esso donerà al mercato.

Questo articolo è stato interessante? Condividilo o lascia un commento!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi

Scrivici in privato

Potrebbero interessarti anche…

The following two tabs change content below.

Massimo Caratelli

Operante nel settore della Mediazione Creditizia dal 2007. Attualmente, Agente in Attività Finanziaria presso Credipass SRL